<img height="1" width="1" style="display: none;" alt="" src="https://px.ads.linkedin.com/collect/?pid=3970945&amp;fmt=gif">
  • Home
  • Manutenzione purificatori d'aria: un’attività essenziale
febbraio 2022

Manutenzione purificatori d'aria: un’attività essenziale

Scritto da Rentokil Initial

La manutenzione dei purificatori d’aria non deve essere trascurata, perché da essa dipende l’efficienza dei dispositivi e, di conseguenza, la qualità di ciò che le persone respirano nella stanza in cui sono in funzione.

Un purificatore che non viene ciclicamente controllato e su cui non vengono effettuati i dovuti interventi può dare un falso senso di tranquillità, mentre uno perfettamente manutenuto continua per lungo tempo a rimuovere virus e batteri dall’aria.

Per mantenere standard elevati è necessario prevedere interventi periodici sui filtri, elementi fondamentali per rimuovere i microrganismi patogeni.

 

Filtri dei purificatori d'aria e qualità dell’aria

I filtri sono elementi fondamentali dei purificatori d’aria, perché sono la barriera fisica che intrappola gli inquinanti, i virus e i batteri. Essi agiscono come delle vere e proprie spugne che, dopo un certo periodo di lavoro, si saturano e non sono quindi più in grado di trattenere efficacemente gli inquinanti.

Esistono diverse tipologie di filtri con caratteristiche che li rendono idonei alla rimozione di diverse particelle nocive per l’organismo umano, ad esempio:

  • Filtri HEPA (High Efficiency Particulate Air)
  • Filtri HEPA con protezione antibatterica
  • Filtri ai carboni attivi
  • Filtri antipolvere

Ognuna delle tecnologie elencate necessita di una precisa programmazione degli interventi di manutenzione per mantenere gli standard qualitativi dell’aria.

A sottolineare l’importanza del controllo e della manutenzione dei filtri è uno studio del 2020 condotto da una task force dell’International WELL Buildings Institute incentrato sulle norme per combattere il Covid-19 e altre infezioni respiratorie.

Nelle linee guida emerse da questo studio viene evidenziata la necessità di implementare un’adeguata purificazione dell’aria e, inoltre, di:

  • Controllare con attenzione lo stato dei filtri dei purificatori
  • Sostituire regolarmente i filtri
  • Avere un protocollo di manutenzione e smaltimento dei filtri usati

È importante sapere che una cattiva manutenzione dei filtri è stata associata a problemi cutanei, infiammazione della gola, secchezza degli occhi, mal di testa, stanchezza, legionellosi.

 

Perché rivolgersi a professionisti per la manutenzione dei purificatori

Piccoli purificatori d’aria possono richiedere poche e semplici operazioni per sostituire i filtri, ma quando bisogna eseguire la manutenzione di purificatori professionali è sempre meglio rivolgersi a professionisti che sanno esattamente come agire per ripristinare la massima efficienza dei dispositivi.

Bisogna anche ragionare sui rischi che si potrebbero correre intervenendo sui filtri dei purificatori d’aria senza avere le opportune competenze, poiché un filtro usato può accumulare al suo interno sostanze e microrganismi nocivi, che potrebbero liberarsi nel momento della sostituzione ed essere inalati dall'utente.

Per questo motivo noi di Initial forniamo servizi di manutenzione programmati che vengono effettuati esclusivamente da professionisti qualificati che effettueranno la sostituzione dei filtri usati nei modi e nei tempi giusti e si occuperanno del loro smaltimento in assoluta sicurezza.

Questo approccio metodico e puntuale permette di mantenere alta la qualità dell’aria all’interno delle strutture in cui sono stati installati purificatori d’aria e di liberare il cliente da tutte le impegnative attività connesse alla sostituzione dei filtri.

Stai pensando di installare un purificatore d’aria nella tua azienda?

Ti consigliamo di scaricare la guida gratuita che abbiamo realizzato con l’obiettivo di aiutarti a scegliere il sistema perfetto per le tue esigenze.

 

Scopri come scegliere il giusto purificatore d'aria

Rentokil Initial
Rentokil Initial

Iscriviti alla Newsletter del nostro blog per ricevere aggiornamenti

Categorie

New call-to-action

Contatta un esperto di Initial